SEO multilingue: 5 best practice da ricordare nel 2023

Viviamo in un mondo globalizzato, dove i confini e le lingue stanno diventando sempre meno una barriera. Grazie a Internet, possiamo comunicare con persone di tutto il mondo, indipendentemente dalla loro provenienza.

Per le aziende, questa è una grande opportunità per espandere la propria portata a nuovi segmenti di pubblico e mercati.

Per sfruttare questa opportunità, le aziende devono considerare come ottimizzare i propri siti Web per più lingue .

Ciò richiede un’attenta pianificazione, poiché le aziende che trascurano questo aspetto ed evitano la traduzione di siti web, o che ignorano qualsiasi fase importante della localizzazione, vedranno probabilmente diminuire la loro potenziale base di clienti nel tempo. Se le aziende sono disposte a prendere l’impegno necessario, ci sono chiari vantaggi nell’avere più di una lingua sui loro siti web.

In questo articolo, daremo alcuni consigli di base sull’ottimizzazione dei siti Web per più lingue, oltre a scoprire le 5 migliori pratiche da ricordare in termini di SEO multilingue.

Siti web multilingue

Un sito Web multilingue è un sito Web progettato per avere un bell’aspetto e funzionare correttamente in quante più lingue possibili. In un sito Web multilingue, tutto il contenuto è presentato nella lingua principale del sito Web, ma è disponibile anche in altre lingue nella stessa struttura e formato.

In un sito web multilingue adeguatamente progettato e sviluppato, tutti i contenuti in diverse lingue dovrebbero essere interconnessi in modo che sia gli utenti che i motori di ricerca possano facilmente trovare e cambiare lingua a seconda delle loro esigenze e requisiti.

Tuttavia, la creazione di un sito Web multilingue di solito è più che semplicemente copiare la struttura del sito Web e tradurre articoli. La parte più importante della creazione di un sito Web in più lingue è la SEO multilingue .

Cos’è la SEO multilingue?

In generale, l’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO) è il processo che influisce sulla visibilità di un sito Web o di una pagina Web in un modo considerato positivo dai motori di ricerca. La SEO si concentra su tre attività principali necessarie affinché un sito Web appaia nella prima pagina di un risultato di un motore di ricerca: contenuto, collegamenti e metadati.

Una delle attività SEO più importanti è creare un sito Web in grado di essere indicizzato in quante più lingue possibili. Questo è indicato come ” SEO multilingue “.

La SEO multilingue è il processo di ottimizzazione di un sito Web per renderlo più pertinente a un insieme specifico di query di ricerca in un insieme specifico di lingue. Questo viene fatto assicurandoti che il contenuto del tuo sito web sia ottimizzato per i motori di ricerca in ogni lingua particolare.

Ciò include assicurarsi che il contenuto sia tradotto correttamente, che vengano utilizzate le parole chiave giuste e che il contenuto sia organizzato nel modo più efficace. Tutto ciò viene fatto con l’obiettivo di massimizzare il numero di persone in grado di trovare il contenuto che desideri che trovino.

5 suggerimenti più comuni nelle campagne SEO multilingue

La cosa principale che devi fare è capire le basi di come funzionano i motori di ricerca per i siti web multilingue. I motori di ricerca utilizzano un insieme complesso di algoritmi per determinare il contenuto della tua pagina che è più rilevante per la ricerca di un utente in ogni lingua particolare.

Migliore sarà la risposta del tuo sito web alla query di ricerca, maggiore sarà il tuo posizionamento. Più sono pertinenti i tuoi contenuti in ogni lingua, più è probabile che vengano trovati in una ricerca.

Ecco 5 dei migliori consigli conosciuti e comuni per il tuo SEO internazionale . Qui parleremo solo della SEO on-page. L’ottimizzazione off-page che include la creazione di collegamenti per siti internazionali, il contatto con influencer per una migliore consapevolezza del marchio è un’attività separata.

1. Scegli la struttura dell’URL

Il primo passo nella tua SEO multilingue è creare una struttura URL adeguata per lingue diverse.

Invece di utilizzare i cookie o le impostazioni del browser per modificare la lingua dei contenuti su un sito Web, Google consiglia di utilizzare URL alternativi per ciascuna versione tradotta.

La struttura dell’URL è essenziale per un sito Web multilingue e sono disponibili alcune opzioni tra cui scegliere:

  1. Dominio specifico per paese.
    Il miglior esempio qui è Google stesso. Se dai un’occhiata a come appare il loro sito Web nei diversi paesi, vedrai domini diversi per ogni paese e lingua: google.de , google.fr , google.es , ecc.
  2. Sottodomini specifici della lingua.
    In questo caso, devi solo registrare un nome di dominio, ovvero website.com e poi aggiungere dei sottodomini per ogni lingua specifica: de.website.com , fr.website.com , es.website.com , ecc.
  3. ID lingua come cartelle
    Questo è spesso usato come la migliore soluzione per la struttura di URL multilingue. Non dovrai registrare dozzine di nomi di dominio o preoccuparti dei sottodomini. In questo caso, il software del sito Web aggiungerà un identificatore di lingua breve come nome della cartella negli URL: www.website.com/de/ , www.website.com/fr/ , www.website.com/es/

Esistono altre opzioni come i parametri URL dinamici, la memorizzazione delle informazioni sulla lingua nei cookie, ma sono ritenute inaffidabili e non consigliate per l’uso.

2. Aggiungi i tag “hreflang”.

Secondo Google, “hreflang” viene utilizzato per garantire che i tuoi contenuti vengano mostrati nel giusto contesto e nella giusta lingua. Dovresti utilizzare i tag “hreflang” per aiutare Google a trovare la versione linguistica corretta di una pagina se utilizzi URL univoci per varie lingue.

Esistono molte regole specifiche per l’utilizzo dei tag “hreflang”, ma in generale, il tag “hreflang” funziona come un collegamento per un motore di ricerca che indicherà a Google che esistono versioni in diverse lingue della stessa pagina .

Ad esempio, se la stessa pagina è disponibile in tedesco, è necessario inserire questo codice nella parte superiore della pagina:

<link rel="alternate" hreflang="de" href="https://de.website.com/page.html" />

3. Crea mappe del sito per ogni lingua

Sebbene le mappe dei siti XML siano un metodo importante per aiutare i motori di ricerca a scansionare il tuo sito Web, questo viene spesso dimenticato o perso quando si parla di siti Web multilingue.

Questo può essere fatto in diversi modi, uno di questi sta usando i tag figlio “hreflang” nella mappa del sito principale. Un’altra opzione qui è creare una mappa del sito separata per ogni lingua e quindi aggiungerle tutte al file di indice della mappa del sito. Infine, puoi inserire tutti i possibili URL nella stessa mappa del sito XML, ma questa potrebbe essere una cattiva idea se il tuo sito Web include centinaia di URL.

Qualunque cosa tu scelga, non dimenticare di far sapere a Google che hai pagine diverse per ogni lingua aggiungendole ai file della tua mappa del sito.

4. Traduci tag di metadati

Hai tradotto i tuoi contenuti, creato mappe del sito, aggiunto tag “hreflang”, ma le tue pagine tradotte appaiono ancora in inglese nei risultati di ricerca.

Perché? Googe li traduce?

No! Molto probabilmente hai dimenticato di tradurre tag aggiuntivi nel tuo HTML che aiutano i motori di ricerca a scoprire e comprendere i tuoi contenuti. Questi sono i tag <titolo>, <meta descrizione> e <meta parole chiave>.

Sebbene siano spesso ignorati o riscritti dai motori di ricerca, ti aiutano comunque a classificarti meglio per le nuove lingue che stai prendendo di mira.

5. Evita le bandiere nazionali!

A differenza dei precedenti, questo suggerimento non è così comune e ben noto. Consideralo il nostro consiglio segreto bonus!

Qual è il modo migliore per simboleggiare la lingua su un sito web? La prima idea è una bandiera. Perché non utilizzare una bandiera francese in un selettore di lingua quando avvii una versione francese del tuo sito web?

Questo è sbagliato! Ricorda, i paesi non sono uguali alle lingue!

Prima di tutto, le persone in molti paesi parlano lingue diverse. Ancora più importante, le stesse lingue possono essere parlate in tutto il mondo in paesi diversi! Ad esempio, le persone che vivono in Brasile possono essere insultate dall’obbligo di scegliere una bandiera portoghese come lingua madre.

Sebbene sia ancora accettabile, non consigliamo l’uso di flag nei selettori di lingua.

Riepilogo: SEO multilingue su pilota automatico

Ci sono vari aspetti SEO essenziali da ricordare quando si progetta un sito web multilingue. Devi confermare che i tuoi articoli sono tradotti correttamente, il tuo SEO multilingue on-page segue tutte le regole e nulla impedirà che il tuo sito Web venga indicizzato dai motori di ricerca.

La gestione delle attività non solo aumenterà le tue posizioni nei motori di ricerca, ma migliorerebbe anche il coinvolgimento generale degli utenti e i tuoi tassi di conversione.

Sembra troppo complicato? Non preoccuparti, il plug-in di traduzione di WordPress Autoglot può occuparsi della maggior parte di queste attività.

Il plug-in Autoglot tradurrà automaticamente i tuoi contenuti, creerà una struttura URL unica, aggiungerà mappe del sito per ogni lingua, genererà tag “hreflang” e tradurrà persino tutti i meta tag, anche quelli generati da plug-in SEO di terze parti!

Devi solo installare il collegare, registrarti nel nostro pannello di controllo e scegliere le lingue.

Facile come 1-2-3!

Italiano 
Follow by Email
Share